Recensione Real Life – Gianluca Petralia

Gli anni Novanta sono i nuovi Ottanta in fatto di nostalgia? Non sappiamo dirvelo con certezza, tuttavia ascoltando “Real Life” di Gianluca Petralia il dubbio ci è venuto perché, fin dall’ascolto della prima canzone, la title-track, l’effetto nostalgia è stato subito molto forte. Petralia, che si definisce “un artista nato in Sicilia ma con il cuore negli USA” infatti propone una miscela di pop-rock che andava per la maggiore vent’anni fa, forse venticinque, dimostrando buone voci canore e sfruttando al massimo il già citato “amarcord”. Dal punto di vista testuale, come forse avrete immaginato, non è che stiamo veleggiando su chissà quali vertici di raffinatezza: diciamo che il siciliano “fa il suo”, senza mai eccessivamente puntare troppo alla raffinatezza delle liriche.


Quello che funziona in questo lavoro è certamente il mood generale, più pop che rock diremmo noi, che si declina perfettamente per essere trasmesso alla radio. Certo, se proprio dobbiamo muovere una critica a Petralia è il fatto che l’effetto vintage è predominante praticamente in ogni angolo di “Real Life” ma, ne siamo certi, era proprio questo il suo intento precipuo.


Insomma se vi va di fare un viaggio nel tempo, di poco più di vent’anni, senza muovere un muscolo dal salotto di casa vostra questo è il disco che fa per voi.

Fonte: rockit.it

Torna in alto
0
    0
    Carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna allo Shop